Stefafood ci porta all’Osteria Conchetta a Milano per una cena tutta da scoprire

Dopo la super mangiata al ristorante San Marco a Canelli da leggere qui e dopo i posti del cuore da leggere qui, ecco che torna Marco, con una gustosa avventura all’Osteria Conchetta.

Siamo a Milano, in via Conchetta, a pochi metri dal Naviglio Pavese in un locale semplice ma bello, con foto di Milano e vini alle pareti.

View this post on Instagram

#wine #italy #gerry #top #ais

A post shared by Davide Pretalli (@davidelucap) on

L’Osteria Conchetta è famosa per essere uno dei migliori posti in città dove poter gustare i più autentici piatti della cucina tradizionale milanese come risotti, cassoeula, brasati, ossobuco e cotoletta.

Il servizio è un pochino frenetico ma cordiale, dovuto anche ai molti clienti presenti, i piatti ottimi e ben presentati, i prezzi non proprio da osteria ma rapportati alla qualità, con ricarichi sui vini forse eccessivi.

Il menù è molto intrigante, inizia con le proposte stagionali come il bue grasso di Carrù, i tajarin ’34 tuorli’ al Tartufo Bianco d’Alba, le lumache; oppure la carta completa che prevede svariati piatti dai mondeghili di testina di vitello (polpette tipiche della cucina milanese), al Patanegra jamon iberico bellota al coltello.

Come antipasto scegliamo il fritto misto alla milanese con barbabietola, fonduta al taleggio, cotognata e rafano: un piatto povero, sono frattaglie di vitello fritte, presentate benissimo, si sciolgono in bocca.

Tra i primi piatti trionfo di risotti: all’onda, al salto, pavese, ‘Gianni Brera’, grana e cipolle croccanti. Oppure piatti unici: risotto e ossobuco, cassoeula e riso al salto con orecchia d’elefante.

Noi decidiamo per il risotto mantecato nella forma del grana con vodka, panna e cipolle croccanti (molto scenografica la presentazione)

ed un risotto all’onda con ossobuco alla milanese (carnaroli ‘Cascina Vione’ allo zafferano e ossobuco di vitello in umido).

Saltiamo i secondi (ossobuco, costoletta orecchia d’elefante, l’antica di vitello, cervo…) e passiamo direttamente ad un dolce, creato dallo chef, con zafferano e gelato allo zabaione.

Osteria sicuramente consigliata per l’ottima cucina e piacevole ambiente meneghino, anche se un po’ caotico. Prezzi non proprio popolari con antipasti intorno ai 15€, risotti sui 12€, piatti unici e secondi dai 25 ai 30€, ma direi giustificati dalle portate di qualità.

Una chicca speciale per una gita a Milano da accompagnare magari ad uno dei miei aperitivi preferiti di cui abbiamo parlato qui oppure un pomeriggio bellissimo in Chinatown qui.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.