L’ottimo brunch del Ristorante Il Portico, Appiano Gentile

Abbiamo provato il tanto decantato Ristorante Il Portico di Appiano Gentile con Paolo Lopriore alla conduzione della cucina e qui vi diciamo come ci siamo trovati!

Al Portico si mangia davvero bene, abbiamo provato il brunch e nessuna delle portate ci ha deluso anzi è stata una sperimentazione gastronomica unica e da provare assolutamente.

Colpisce prima di tutto la semplicità di un nuovo concetto molto affascinante e ovviamente anche la qualità dei prodotti.

Un ristorante dove sei tu, ospite, il creatore del tuo piatto, le porzioni non vengono imposte perché a impiattarlo sei proprio tu!

Dalla cucina escono tutti gli ingredienti, in piccole ciotole, per il piatto finale e poi se tu l’artista.

Insomma una nuova concezione di cucina che può solo che stupirci!

La location è classica e molto minimale, un po’ fredda ma che viene totalmente dimenticata dalla bontà estrema del cibo.

Il menù varia settimanalmente in base alla disponibilità del mercato.

Ecco un esempio del piatto principale.

Un’esperienza davvero differente: lo chef Paolo Lopriore seleziona gli ingredienti di qualità eccelsa e li prepara al meglio, mette a punto le basi e il cliente decide come porzionarle e abbinarle nel proprio piatto.

Quindi, come si mangia al ristorante Il Portico?

Si inizia… Coccolati da un servizio amichevole e professionale.

Ci convincono tanto le pizzette di pasta sfoglia, girella con crema pasticcera uvetta all’anice e acciuga, aranciata, torta salata alla cipolla.

Si continua…

Uovo all’uovo nell’uovo, sformato di carciofi pane tostato pepe nero e pecorino, cime di rapa fritte in tempura agrodolce alla mediterranea, cotechino vaniglia zabaione al marsala e polvere di chiodi di garofano.

Impeccabile è sicuramente il Cotechino vaniglia zabaione al marsala e polvere di chiodi di garofano, che ci lascia un ricordo nitido e indimenticabile!

Si termina…

In tutta la sua semplicità il riso in cagnone, pesce di lago in padella di ferro, burro alla salvia, farina tostata e cuore di spinaci, burro fuso e grana padano risulta disarmante e ci piace tantissimo!

È l’ora del dolce…

Il risultato delle frittelle di zucca profumata alle castagne, gelato fior di latte, uvetta al rhum, rosmarino e cioccolato è ottimo!

Qui ci si deve prendere del tempo. Tempo per stare insieme, chiacchierare, condividere, degustare e scoprire. Ideale per una cena romantica, per una serata tra amiche, o per chiunque abbia voglia di evadere dalla routine cittadina.

Voi intanto andatelo ad assaggiare. Sarebbe proprio un peccato perdere un’esperienza simile!

Advertisements

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.